martedì 19 giugno 2012

Festival della dieta mediterranea - ITC Costa di Lecce


Ad una settimana dalla fine delle lezioni i curatori della Dieta Med-Italiana si ritrovano a scuola per pianificare le mosse per l’autunno, Tra gli appuntamenti anche la raccolta delle olive di Michelle Obama

La scuola è finita, il lavoro no
Gli studenti della “tripla A” continuano a progettare


«Sentiamo il “peso”
di ciò che abbiamo creato»

Sabato mattina, ad una settimana esatta dalla fine delle lezioni, c’è stato ancora un ultimo, ulteriore “appello” per gli studenti e le studentesse della classe 3B (futura 4B) dell’Istituto Costa di Lecce, che sono tornati informalmente nella loro aula per pianificare il futuro lavoro che dovrà essere svolto durante l’estate e che dovrà vedere i frutti in autunno.
«Trovarci ai primi di settembre, all’inizio del prossimo anno scolastico, sarebbe stato troppo tardi per le cose che abbiamo in mente e che dovranno essere realizzate già ad ottobre e a novembre – sostiene Evelina, una delle studentesse coinvolte –così abbiamo preferito trovarci subito con i nostri prof e cominciare in anticipo a chiarirci le idee su cosa fare e sulla distribuzione dei compiti da svolgere durante il periodo estivo. Il successo e la considerazione che abbiamo ricevuto questa primavera per il Festival della Dieta Med-Italiana ci ha gasato e ci ha dato la conferma che la strada scelta è quella giusta e quindi vogliamo darci dentro con tutte le nostre forze e non fermarci. Sentiamo il peso di ciò che abbiamo creato e non vogliamo venir meno alle aspettative che ruotano intorno al nostro progetto.»

Idee chiare, lungimiranza e senso pratico, queste probabilmente sono le principali virtù di questi giovani che ce la stanno mettendo tutta per promuovere a 360 gradi il comparto agroalimentare italiano attraverso il nuovo brand “Dieta Med-Italiana”, il loro particolarissimo progetto che vede la ricrescita ed il futuro del meridione e dell’Italia intera nell’ormai famosa “tripla A” degli studenti, ossia agricoltura, alimentazione e ambiente.

Dall’incontro di sabato mattina è scaturita ancora una volta una grande volontà a continuare a lavorare e a progettare, anche durante il periodo estivo. Di sicuro in autunno non ci sarà un altro “Festival” come quello di fine maggio (che invece sarà ripetuto l’anno venturo), ma ci saranno un’infinità di piccoli e grandi eventi che avranno luogo durante l’intero periodo e che proporranno con forza e determinazione il territorio salentino e pugliese agli occhi del resto d’Italia e di tutto il mondo come uno dei luoghi più interessanti per quanto concerne la vivacità produttiva agroalimentare ed il rispetto della sanissima dieta mediterranea italiana. Tra questi eventi sono già confermati la seconda edizione di “BenvenOlio” (manifestazione ideata per dare il benvenuto all’olio novello) e la raccolta delle olive dall’albero “La Regina” assegnato alla First Lady USA Michelle Obama e la conseguente produzione e spedizione alla Casa Bianca del suo preziosissimo nettare d’oro.

«Non sappiamo ancora con esattezza quanti eventi comprenderà il nostro “Autunno della Dieta Med-Italiana” – raccontaAndrea, un altro componente della 3B – di sicuro saranno tanti e saranno tutti importanti e di grande impatto. Lo scopo è sempre quello di creare situazioni tali da far venire qui da noi quanta più gente possibile durante tutto l’autunno, dal resto d’Italia e, soprattutto, da paesi esteri come la Gran Bretagna, la Germania, la Russia, l’Austria, l’Olanda ed il Belgio. Naturalmente saranno i prodotti di stagione a farla da padrona, l’olio, il vino, i formaggi e tutti i nostri ortaggi tipici. Siamo sicuri che, a furia di insistere sulla qualità e sulla naturalezza dei nostri prodotti, sia della terra che del mare, il mondo intero presto prenderà coscienza che questo è uno dei territori più interessanti per la sua tradizione agricola e culinaria»

«Nascosti e ben celati in questi progetti – conclude Giorgio – c’è poi sempre la nostra “fissa” per il turismo destagionalizzato. Infatti se le nostre azioni andranno in porto si avrà come conseguenza diretta una grande quantità di persone che giungeranno nel Salento spinti dalle motivazioni legate all’agroalimentare ma che, a tutti gli effetti, sono dei veri e propri viaggiatori e turisti. Sappiamo già che saranno i fine settimana i periodi più proficui in termini di arrivi ed è per questo che concentreremo la maggior parte degli eventi proprio durante tutti i weekend di ottobre e novembre 2012

Foto in alta risoluzione su richiesta.

Grazie per la gentile pubblicazione.

Istituto Tecnico Economico
"Costa"
…dal 1885, sempre un’idea avanti
P.tta De Sanctis, 10 - 73100 Lecce
Tel. 0832/306014 - Fax: 0832/303935

Nessun commento:

Posta un commento