Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da settembre 7, 2016

Introduzione alla lettura del romanzo Le lacrime della giraffa di Alexan...

La gallina volante di Paola Mastrocola

La gallina volante di Paola Mastrocola Prof Luigi GaudioRomanzo autobiografico?

Ragazzi, per una volta vi chiedo di sospendere il giudizio. Questo è un libro
fatto da una prof, che ha per protagonista una prof (non a caso, anche se ho
aggiunto un punto interrogativo al titolo di qeusta slide). Vi chiedo insomma di
ribaltare il vostro punto di vista , di mettervi nei nostri panni: cosa
pensereste al mattino alle 8 se foste docenti? Cosa vorreste dai vostri
studenti?

Non è nel programma

Anzitutto, Carla è una prof che vuole parlare in classe di ciò che la ha
appassionata, della letteratura e del suo fascino, a prescindere dal fatto che
sia o non sia nel programma. (leggi pag. 27)

Far volare le galline

Michele è l’ex di Carla che poi l’ha lasciato, ha sposato Mario (prof. pure
lui), da cui ha avuto Lucia e Marcello (che ha 12 anni). Però Michele ha
insinuato in Carla la possibilità che le galline possano volare. (leggi pag. 29)

Che sia una metafora?

Guarda caso le galline sono 24,…

Fahrenheit 451 di Ray Bradbury

Fahrenheit 451 di Ray Bradbury Prof. Luigi GaudioAutore Ray Bradbury è uno scrittore soprattutto di racconti. Nel '50
pubblica il volume "Cronache marziane" che lo rende famoso anche oltre oceano, e
per la prima volta tutte le sue storie pubblicate in varie riviste sono inserite
in volumi unici. Abbiamo già fatto in classe delle lezioni sui racconti "Verde
mattino", "La fine del principio" e "Pioggia senza fine" tratti da Cronache
marziane. "Fahrenheit 451", dopo essere stato pubblicato sulla rivista "Galaxy"
nel 1951, fu pubblicato in volume nel '53. Titolo Fahrenheit 451 è la temperatura cui brucia la carta secondo una
scala anglosassone. Montag porta cucito sulla manica il numero 451 e lo mostra
orgogliosamente a Clarissa McClellan all’inizio del romanzo. Dystopian novels Questi romanzi, “Il mondo nuovo” di Aldous Huxley, “1984” e “La
fattoria degli animali” di George Orwell e appunto “Fahrenheit 451” di Ra…

Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati

Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati Prof. Luigi Gaudio AUTORE
Dino Buzzati nacque a San Pellegrino, presso Belluno, il 16 ottobre 1906 da una famiglia dell’alta borghesia, di origini veneziane, di solide tradizioni culturali. Nel 1928 si laureò in giurisprudenza. Nonostante la laurea, Buzzati lavorò per un noto giornale (Corriere della Sera). Nel 1933 Buzzati pubblicò il suo primo romanzo, “Barnabò delle montagne” a cui seguirono vari libri tra cui “Il deserto dei Tartari” (1940), “I sette messaggeri” (1942), “Il Colombre” (1966) e altri. Buzzati morì a Milano nel 1972, colpito da una malattia incurabile.
RIASSUNTO Il giovane tenente Drogo, protagonista del romanzo, venne trasferito in un avamposto isolato, la fortezza Bastiani. Durante il percorso, Drogo incontrò il capitano Ortiz dal quale apprese che la fortezza era decrepita e assolutamente inutile. Arrivato, Drogo chiese al maggiore Matti di potersene andare al più presto. Questo gli rispose che nel giro di quattro mesi avrebbe pot…

Un anno sull'altipiano di Emilio Lussu

Un anno sull’altipiano di Emilio Lussu Prof. Luigi Gaudio L’autore L’esperienza della prima guerra mondiale ha segnato chi l’ha fatta. Spesso si trattava di persone che erano profondamente convinte della bontà o necessità dell’intervento. La guerra ha ispirato scrittori come Jahier o Remarque, poeti come Ungaretti, pittori come Otto, cineasti come Kubrick e Olmi, anche se il suo Torneranno i prati non mi è piaciuto tantissimo, stavolta, come altri suoi film. D’accordo la fotografia in un film, ma il pregio di una pellicola non può fermarsi ad essa. Lussu è un personaggio poliedrico, che diventerà anche un importante antifascista e uomo politico. A me sembra che si possa cogliere proprio in questa sua predisposizione all’analisi delle problematiche del potere la cifra che rende unico questo testo rispetto al lirismo di Jahier, alla riflessione sull’uomo di  Remarque o del film  Noel, alla sintesi poetica di Ungaretti, all’espressionismo di Rebora e Otto, all’indagine medico-psichiatri…