Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da giugno 22, 2017

4. Il dèmone socratico: la voce interiore che dice "Non farlo!"

Ed ora facciamo un passo indietro e cerchiamo di delineare, sempre partendo da alcuni testi platonici, la percezione e la lezione che Platone ricavò dalla vita, dal metodo filosofico e dalla morte del suo ammirato maestro Socrate prima di farne il protagonista di Dialoghi in cui la sua figura è invece utilizzata per dire cose che in realtà fanno parte dell'elaborazione platonica di quell'esperienza.

Più anziano di Platone, Socrate nacque probabilmente attorno al 470 a.C., in ogni caso pochi anni dopo la seconda vittoria degli Ateniesi sui Persiani a Salamina (480a.C.). Quindi, a differenza di Platone, che nacque in piena guerra del Peloponneso (una specie di guerra "mondiale" per il mondo greco), Socrate crebbe in un'Atene che, forte delle sue Lunghe Mura e della sua flotta navale volute da Temistocle , si avviò ben presto a fare della Lega delio-attica la base per la sua ricchezza mercantile ed il suo potere su tutto il Mar Egeo. Socrate assisterà così all'…